Translate

martedì 20 luglio 2021

Intervista a P. Jozo in occasione del 40° delle apparizioni della Regina della Pace a Medjugorje -PRIMA DOMANDA

 


Virgilio Baroni:

HO INTERVISTATO PADRE JOZO
In occasione del 40° delle apparizioni della Regina della Pace a Medjugorje, ho effettuato un'intervista a P. Jozo pubblicata sulla rivista dell'Associazione Mir i Dobro “AIUTIAMOLI”. Sono 7 domande.
 Da oggi, ne pubblico una al giorno.
----------------
PRIMA DOMANDA:
Carissimo Padre Jozo, prima di tutto "Grazie!"
Vorremmo iniziare partendo dall'evento del 40simo anniversario delle apparizioni a Medjugorje. Quaranta è un numero che la coinvolge da vicino e in prima persona. Lei aveva 40 anni quando le apparizioni iniziarono; il Regime di Tito in quell'anno celebrava 40 anni di potere; l'11 luglio 1981 lei fece quella famosa omelia sui 40 anni dell'Esodo degli Ebrei che le costò 18 mesi di carcere duro. Ce ne può parlare?
-Sì, avevo 40 anni quando a Medjugorje sono iniziate le apparizioni. Nello stesso anno c’è stata l’evoluzione del Regime di Tito, del comunismo e la celebrazione dei 40 anni di potere. Tutti i giornali ne parlavano, incontri, convegni… parlavano di fraternità, uguaglianza, libertà (come la rivoluzione francese).
Tra poco anche noi fedeli della Regina della Pace festeggiamo l’anniversario dei 40 anni da quando sono iniziate le apparizioni.
Quando la Madonna è apparsa (giugno 1981), in quel tempo, i comunisti hanno avuto paura, e quando si è presentata come Regina della Pace loro hanno reagito, c’è stata una grande battaglia a Sutjesa.
Il 4 luglio vicino al momento dei caduti, il politico Branco Micovic, ha comunicato ai vertici del Regime che questo avvenimento avrebbe distrutto, sradicato il partito e che quindi dovevano prendere provvedimenti, intervenire per combattere, contrastare la Madonna. Io ascoltavo e sapevo che avrebbero cominciato la guerra contro di me, contro Medjugorje; sapevo, sentivo che la polizia avrebbe escogitato dei piani per combattere ciò che stava accadendo.
Così, a 40 anni, di fronte a tali avvenimenti sono andato in crisi, ma non avevo paura: pregavo molto. Ho difeso la Madonna e i veggenti con tutto me stesso.
Mosè ha guidato il suo popolo nell’Esodo attraverso il deserto per portarlo nella terra promessa. Ha impiegato 40 anni per convertire il suo popolo tanto è vero che volevano ucciderlo, hanno costruito l’idolo del vitello d’oro. Mosè non ha mai cessato il suo contatto con Dio e, attraverso la preghiera, è riuscito a convincere la sua gente che il Signore li aveva salvati.
Dopo 40 anni, con il comunismo di Tito, la Madonna ci ha presi, accompagnati, anche quando i comunisti continuavano a perseguitarci chiudendo l’accesso alle montagne del Krizevac e del Podbrdo. Mi hanno chiesto di chiudere la Chiesa, volevano togliere la Santa Messa ed io non ho mai permesso. Hanno provato anche con il Provinciale senza ottenere risultati.
Il 25 luglio a Medjugorje c’è stata la Cresima e il Vescovo pubblicamente aveva difeso i veggenti. Così quelli del regime hanno minacciato il Vescovo di perseguitarlo e di ricattarlo.
Il popolo è stato perseverante, sempre più convinto a seguire quello che la Regina della Pace chiedeva, riempiendo la Chiesa, il cortile, i dintorni.
Ho iniziato con la recita del Santo Rosario, la celebrazione della Santa Messa, la preghiera di guarigione per gli ammalati, l’adorazione. Un programma che anche oggi dopo 40 anni si è mantenuto intatto. Il regime ha chiesto più volte di non pregare, di togliere le funzioni, ma quando hanno visto che l’afflusso delle persone aumentava e che non potevano più fermarli si sono spaventati. Io ho sempre risposto di “No” e ho continuato nella preghiera. Così sono stato arrestato e messo in prigione a Mostar.
L’11 luglio avevo tenuto un’omelia in cui parlavo dei 40 anni impiegati dal Popolo d’Israele per liberarsi dal paganesimo, dalla schiavitù; di come Mosè voleva portare la “Rivelazione” e di come il Signore lo ha aiutato facendogli anche attraversare il mare all’asciutto. Quando ho nominato i 40 anni dell’Esodo, loro subito hanno pensato che io alludessi ai 40 anni del Regime di Tito e che dicessi cose contro di loro.
Io cercai di spiegare che non era così, li invitai a leggere la Bibbia per capire. Volevo fare loro leggere il Vangelo secondo Luca 4,18: “Lo Spirito del Signore è sopra di me…” ma non ascoltavano, rifiutavano tutto, pensavano solo alla rivoluzione e mi arrestarono. Chiesi di tenere la Bibbia, ma non me lo permisero. Pensavano che io volevo sconvolgere la loro situazione.
Come i 40 anni dell’Esodo descritto nella Bibbia si possono paragonare alla loro rivoluzione comunista e atea, allo stesso modo oggi i 40 anni di apparizioni della Madonna li possiamo paragonare ai 40 anni che il Popolo d’Israele ha impiegato per la propria purificazione prima di arrivare alla Terra Promessa.
I 40 anni con la Vergine Santissima sono un’esperienza, una grazia, un insegnamento, un dono. Il popolo era ateo ed ora crede, vive i messaggi così come fece Israele nel deserto con Mosè. 40 anni! Io prego che succederà una nuova pentecoste nella Chiesa di Medjugorje.
Quale tentazione è il Covid! Ha fermato tutto, vuole staccare il popolo dalla Madonna come gli israeliti da Mosè.
Il popolo senza Mosè, noi senza la Madonna non possiamo nulla. La Madonna aspetta la pentecoste per un rinnovamento, per la rinascita della Chiesa.
Adesso la Madonna raccoglie i suoi figli perché è più forte di Mosè, più forte del popolo di Israele. Abbiamo la Madonna che ha partorito il Figlio Redentore che ci salva, che possiamo prepararci per questo esodo.
Siamo davanti al Covid, a questi problemi politici, economici, a una vita sbagliata, non cristiana, senza morale. Tutto è in crisi, famiglia, sacerdoti, la Chiesa, la politica, il paese, ecc. Tutti siamo in una grande battaglia siamo davanti a questa crisi come davanti al mare rosso.
Non avere paura, la Madonna è con noi avverrà “l’esodo”. Lasciamo Covid, lasciamo problemi e seguiamo la Vergine Santissima. Lei come grande profeta, lei la Madre di Dio sta chiamando “convertitevi” ascoltate, con rosario in mano potete aprire il mare Rosso, ad allontanare e vincere il cattivo spirito, il maligno, satana. Voi potete liberare la vostra famiglia, la vostra chiesa, io voglio nel nome della Vergine Santissima invitarvi carissimi: obbedite alla Vergine con umiltà e sincerità prendete rosario e iniziate a pregare. Tornate a Dio.
 

Nessun commento:

Posta un commento