Translate

sabato 25 ottobre 2014

È iniziato a Medjugorje il Terzo Pellegrinaggio Internazionale per persone con invalidità


Dal 23 al 26 ottobre è in corso a Medjugorje il Terzo Pellegrinaggio per persone con invalidità, sul tema: “Alla scuola di Maria”. Il Pellegrinaggio conta circa milletrecento partecipanti, in
maggioranza provenienti dalla Croazia, ma anche da Slovacchia, Slovenia, Ucraina, Lituania, Italia e USA. Anche quest’anno i pellegrini vengono ospitati dai parrocchiani di Medjugorje, che hanno mostrato, anche questa volta, di avere un cuore grande e hanno reso testimonianza del motivo per cui la Madonna abbia scelto questa parrocchia in modo particolare. Il Pellegrinaggio, organizzato dall’Associazione “Susret” di Čitluk in collaborazione con l’Ufficio parrocchiale di Medjugorje e con il “Villaggio della Madre”, è iniziato giovedì con la Santa Messa serale presieduta, presso l’Altare esterno della chiesa di San Giacomo, da fra Josip Vlašić, parroco della parrocchia dei santi Pietro e Paolo di Mostar. Lo stimolo all’organizzazione di questo Pellegrinaggio è venuto dai pluriennali pellegrinaggi guidati da suor Rastislava Ralbovsky con un gruppo di persone con esigenze particolari di Đakovo. Durante un programma a Radio “Mir” Medjugorje, suor Rastislava ha detto che ieri le persone con invalidità hanno cominciato a radunarsi a Medjugorje per trovare protezione e amore presso la Madonna. “Che loro siano di stimolo anche per noi affinché, guardando a loro, noi possiamo comprendere meglio noi stessi, il nostro cuore ferito. Tutti noi ci portiamo dentro un enorme bisogno di amare ed essere amati: è questo a costituire il fondamento dell’essere umano. Anche quest’anno il programma sarà caratterizzato da attività, relazioni e momenti di preghiera.
Objavljeno: 24.10.2014.

Nessun commento:

Posta un commento